Inizio dell'incontro con un intervento da parte di Chiara e Gabriele Tommasella che come informatori vicariali sul tema della famiglia, hanno reso noto che la Diocesi offre un percorso alle famiglie di divorziati, separati o con difficoltà nei rapporti , e che hanno già ricostituito una nuova unità familiare, offrendo una opportunità sia per chi vuole tentare di salvare il matrimonio, sia per chi, già separato o divorziato, vuole avvicinarsi ai sacramenti e alla chiesa.

E' stato presentato quanto detto e proposto dal Vescovo durante l'ultimo incontro diocesano come proposta formativa per il CPP e per i gruppi parrocchiali. Riscoprire la bellezza del battesimo e il suo significato per noi cristiani "Nella Gioia del Battesimo". Le tappe di questa formazione seguiranno le linee guida di un opuscolo che parlerà di questo importante sacramento. Sono stati messi a calendario i giorni e gli incontri con i rispettivi relatori, ai quali sia il CPP, sia tutti i gruppi parrocchiali saranno invitati a partecipare come formazione. Come era stato esortato e auspicato dal Vescovo durante la sua visita pastorale, si inizieranno le collaborazioni e i contatti con l'UNITA' PASTORALE (UP) di Piove di Sacco assieme anche ad Arzerello.

Nel prossimo incontro del CPP saranno invitati anche i membri dell' UP. E' stata nominata una seconda persona che rappresenterà la nostra parrocchia nel CPP dell'UP. E' sorto il desiderio del Consiglio Pastorale di incontrare tutti i gruppi parrocchiali per far capire e avere la consapevolezza del loro ruolo all'interno della comunità.

Il prossimo incontro è stato fissato per il 13 gennaio e sara' invitato a parteciparvi tutto il gruppo dei catechisti e accompagnatori di Iniziazione Cristiana.

La Parrocchia e la Comunità comunicano: si stanno per avviare nuovi metodi, più diretti e continuativi per comunicare a tutta la comunità l'operato della parrocchia, le attività che vengono svolte, i gruppi presenti e le possibilità che in essa si possono trovare.

Il Consiglio ha esposto e discusso riguardo il nuovo anno comunitario e le varie attività che si andranno a svolgere. Verrà, come lo scorso anno, esposto un calendario nella bacheca della chiesa con il programma e le date di tutte le attività' che si svolgeranno. Il calendario sarà consultabile anche nel foglietto parrocchiale e nel sito della parrocchia. Si è discusso riguardo l'importanza della formazione per tutti i gruppi che operano nella parrocchia e di conseguenza sono state fissate 3 date di incontro che culmineranno in una quarta data da definirsi. Si tratterà di una mezza giornata che chiuderà il cammino di formazione. Il CPP ha proposto e poi approvato un nuovo orario per le SS. Messe domenicali al fine di vivere maggiormente e con più partecipazione la vita comunitaria. Dal 13 ottobre le messe avranno quindi questi nuovi orari: 7.30 e 10.00. Tutte le famiglie sono invitate a partecipare anche alla convivialità dopo la messa nel bar della sala polivalente. Novità e nuovi progetti ancora da definire anche per II PATROPUB, saranno fatte riunioni a riguardo. Il CPGE ha esposto quanto è stato discusso nella precedente riunione. Il CPP si riunirà ora il 21 ottobre alle ore 21.00 con un ordine del giorno che verrà quanto prima reso pubblico.

Dopo il consueto momento iniziale di preghiera tutti i membri del Consiglio Economico e Pastorale si sono presentati al Vescovo. Le parole di Don Claudio:
“Mi considero al VOSTRO SERVIZIO, SE POSSO FARE QUALCOSA PER VOI LO FARO’ MOLTOVOLENTIERI. Vivo il mio ministero come quando ero parroco. “ “In questo momento storico in cui stiamo vivendo, dobbiamo guardare al futuro: se ci rendiamo conto dei problemi di adesso, per il futuro saremo pronti, il futuro lo dobbiamo preparare ora.” “Credo molto nella Parrocchia, come una realtà molto ampia, che spazia dai bambini agli anziani, dai credenti e praticanti, a quelli che hanno
meno fede o che ne hanno ma non frequentano la Chiesa o la frequentano poco. “ “Un tempo tutto, tanto, era costruito attorno al parroco, nel futuro non sarà così. Ora non è fondamentale che ci sia un prete residente in paese, ma fondamentale è che ci sia una COMUNITA’ DI CRISTIANI. Una comunità che si sa preparare e organizzare. Così avremo una chiesa MENO POTENTE MA PIU’ AUTENTICA. PIU’ VERA.”

Il Vescovo ci tiene molto al fatto di mantenere il “segno della Parrocchia nel paese”, perché la Parrocchia deve “accompagnare una comunità” anche se non ci dovesse più essere un parroco residente nel paese. La comunità deve passare DA SEMPLICE UTENTE SPETTATORE A SOGGETTO ATTIVO, in un forte ambito di identità paesana. Si sono discussi vari argomenti, dalla scuola materna, alla gestione della comunità pastorale, obbiettivo del Vescovo è mantenere una PARROCCHIA ATTIVA. Le decisioni finali verranno prese a fine della visita pastorale quindi si parla di tre anni circa.
IDEA PER IL FUTURO DEL VESCOVO: 4 O 5 PERSONE CHE ATTRAVERSO UN MANDATO A TERMINE SI PREOCCUPANO DI VEDERE “COME STA LA COMUNITA”. Queste persone saranno scelte da lui, saranno una sorte di “GIUNTA”, dovranno decidere ed organizzare la vita comunitaria secondo 5 aspetti :
AMMINISTRAZIONE DEI SOLDI: quindi occuparsi della gestione economica delle finanze .
PREGHIERA: gestire la parte spirituale e di preghiera per la comunità.
ANNUNCIO: occuparsi delle famiglie che battezzano, di preparare i giovani ai matrimoni e tutto
quanto comporta l’annuncio e la testimonianza della Parola.
CARITA’: “farsi carico gli uni degli altri”. Occuparsi delle persone in difficoltà, delle famiglie gravate da lutti, da difficoltà economiche, da malattie o da momenti di grande sofferenza. Supportare gli anziani, le persone sole, le persone con problemi.
COMUNIONE: dialogo e unione con altre parrocchie, con realtà vicine, con la Diocesi stessa.
OGNI CRISTIANO E OGNI PERSONA CHE CREDE E VIVE IN UNA COMUNITA’ UNITA
DOVREBBE CHIEDERSI OGNI GIORNO: “ Signore, cosa vuoi che io faccia? ”

Inizio come di consuetudine con un momento di preghiera e riflessione, per poi passare alla discussione dei vari punti dell’ODG.

Primo punto trattato dal Consiglio è stata la festa del Voto del 24 settembre p.v. : Don Antonio ha comunicato gli orari delle messe che quel giorno verranno fatte, sia al mattino sia al pomeriggio/sera. Ci ha informati della presenza abituale della banda musicale che accompagnerà la processione dopo la messa serale fino alla Chiesetta di Righe dove, dopo una breve riflessione, si terrà un rinfresco per tutti. Richiesta anche la partecipazione di altri sacerdoti.

Secondo argomento discusso è stata l’organizzazione dei festeggiamenti in onore della prima S.Messa che Don Carlo Veronese celebrerà a Corte. Si inizierà sabato 6 ottobre con il Musical “L’AMORE QUELLO VERO”, ripresentato dal Gruppo Musical della parrocchia per poi passare a domenica 7 ottobre con la celebrazione della messa e a seguire un buffet. Quindi il Consiglio si è preoccupato di organizzare la S.Messa, assegnando i vari compiti ai gruppi parrocchiali e l’intrattenimento dopo la messa, compito affidato al gruppo cunina/sala.

Terzo punto dell’ODG trattato è stato la visita pastorale del Vescovo che inizierà il 14 dicembre e si concluderà il giorno di Natale con la S.Messa da lui celebrata nella nostra chiesa di Corte. Don Antonio ha presentato il programma che seguiranno le parrocchie del Vicariato sia per la PREPARAZIONE DELLA VISITA, sia per la VISITA PASTORALE. Sono state rese note le date degli incontri fissati per i vari organismi parrocchiali e quelle in cui il Vescovo incontrerà la comunità.

Quarto argomento dell’ODG è stato la possibile formazione di un COMITATO DI GESTIONE PER LA SCUOLA MATERNA. L’argomento è stato discusso molto dettagliatamente con la volontà da parte di tutti di creare un comitato che abbia potere di gestione della scuola materna. Il comitato sarà formato e discusso fin dal prossimo incontro del CPP e tale organismo si auspica riprenda in mano l’egregio lavoro svolto negli anni scorsi dal precedente gruppo che si era formato. Tutti i membri del consiglio hanno votato a favore riguardo l’argomento e ritengono molto importante questa organo, che potrà e dovrà essere formato anche da persone esterne alla scuola materna, ma che hanno competenze specifiche e che fanno parte della nostra comunità.

Quinto punto discusso è stato il resoconto dell’incontro del nuovo Consiglio di Gestione Economica. Nella figura di Samuele Friso, in quanto rappresentante del GPGE presente nel Consiglio Pastorale, è stato letto quanto in riunione hanno discusso: l’importanza della figura del Legale Rappresentante della parrocchia, ovvero il parroco e l’importanza del fatto che, anche dal punto di vista economico, tutti i gruppi presenti devono fare sinergia per un unico scopo , uguale per tutti, cioè il bene della comunità parrocchiale. Il CGEP chiede al CPP di poter organizzare un incontro con tutti i gruppi operanti in parrocchia per esporre questo importante principio di collaborazione anche economica.

Sesto argomento è stata la presentazione del CALENDARIO DELLE ATTIVITA’ PARROCCHIALI. Argomento iniziato al primo incontro di giugno del CPP che ora si sta concretizzando, verrà esposto e reso visibile a tutti in varie forme di comunicazione un calendario dove ci saranno indicate TUTTE LE ATTIVITA’ E LE DATE di TUTTI I GRUPPI PRESENTI IN PARROCCHIA. I membri del CPP hanno quindi discusso riguardo la modalità più appropriata di gestione di tale calendario che a breve sarà reso pubblico a tutta la comunità, per permettere e tutti di conoscere e poter partecipare in modo attivo alla vita parrocchiale.

Settimo punto dell’ODG trattato riguarda la volontà di creare un GIORNALE PARROCCHIALE, gestito da una “vera e propria” redazione giornalistica. Tutti i membri hanno votato in modo favorevole a tale nuova opportunità. Verranno a breve contattate le persone che seguiranno questa iniziativa, che è stata vista in modo molto positivo dal gruppo del Consiglio, sia per il coinvolgimento di giovani sia come modo di comunicazione parrocchiale. Altro punto questo della comunicazione che è stato trattato. Il dare un’IMMAGINE alla parrocchia, gestirne le forme di comunicazione che passano già ora attraverso i canali cartacei, ma anche informatici e social. Il gruppo che si verrà a formare gestirà anche tutto questo settore della comunicazione e immagine parrocchiale comunitaria.

Durante l’incontro sono stati toccati, anche se pur marginalmente, argomenti come la tenuta e la gestione del campetto dietro alla sala e le attività che dentro alla sala stessa si svolgono. Questi argomenti verranno trattati in modo più approfondito nel prossimo incontro del CPP. Il prossimo incontro è già stato fissato per il 13 novembre 2018. Conclusione con una preghiera alle ore 23.00


L'incontro ha avuto inizio come di consuetudine con un momento di preghiera e riflessione, per poi passare alla discussione dei vari punti dell' ordine del giorno. Si è proceduto con la lettura da parte dell'interessata Dorotea Rosso della sua lettera di dimissione da membro del CPP, in quanto, essendo stata votata come Consigliere Comunale, si trova in una posizione di disaccordo con le disposizioni della diocesi, punto 11 dello statuto del C.P. che prevede l'impossibilità della concomitanza di più cariche o mandati politici con l'elezione al C.P.P. Il Consiglio ha approvato suo malgrado e con dispiacere questa esclusione dovuta.
Il secondo momento della serata ha visto la discussione della PROPOSTA DI UN CALENDARIO DELLE ATTIVITÀ' che ogni gruppo svolgerà nel nuovo anno pastorale. Questa programmazione verrà fissata e scritta in un calendario che sarà proposto poi a tutti i parrocchiani, da tenere in casa , pratico e ben visibile . Un modo per fare comunità, per fare sinergia tra i vari gruppi presenti in parrocchia e per rendere visibili a tutti le varie opportunità che offre la vita parrocchiale. A tutti i gruppi presenti in parrocchia si è chiesto infatti e si chiederà nei prossimi imminenti giorni ( entro il 20 agosto per chi potrà o entro i primi giorni di settembre per gli altri) di stendere e consegnare una lista con le date , almeno quelle più importanti, di tutte le iniziative che andranno a fare e a proporre nel prossimo anno di pastorale che sta per iniziare. Tali date DOVRANNO essere consegnate quanto prima al segretario del C.P.P, nella persona di Veronese Angela. Appena tali date saranno pronte, si terrà una riunione plenaria con tutti per rendere noto il calendario e per esporre per tutti il TEMA DEL CAMMINO CHE IL C.P. DECIDERÀ' PER IL PROSSIMO ANNO, argomento anche questo trattato in serata.
Il terzo punto discusso ha visto la necessità di un ritrovo del CPP con scadenza di un mese e mezzo sia perché è il primo anno con il nuovo gruppo di lavoro e sia perché saranno molte le proposte da valutare e realizzare. Gli incontri saranno sempre di martedì, alle 21.00.
Il quarto argomento trattato si è incentrato sull'AZIONE CATTOLICA presente in paese. Si è constatata la necessità di un rinnovamento strutturale e organizzativo; si è discusso di una sua maggiore valorizzazione in parrocchia stringendo contatti più intensi con presidente e educatori e lavorando sulla formazione e preparazione del gruppo.
Quinto momento : subentro di una nuova persona dopo le dimissioni di Dorotea Rosso. Stando alle votazioni fatte in parrocchia, di diritto il posto spetterebbe a Friso Natalia, che però non ha accettato tale incarico . Si dovrà perciò provvedere quanto prima a trovare un sostituto , per mantenere inalterata la decisione sulle quote : quattro giovani, quattro uomini e quattro donne.
L'incontro è proseguito poi con le valutazioni personali riguardo alla appena trascorsa Festa del Patrono S. Tommaso. Ognuno ha esposto gli aspetti positivi e negativi che a suo parere sono intercorsi nell'ambito della festa , e sono state proposte già nuove idee e iniziative per il prossimo anno. In ogni caso per tutti i membri del C.P.P. la festa è stata valutata positivamente. Sono già state fissate le date per la Sagra di Pentecoste del 2109, anch'essa valutata nell'incontro.
A conclusione della serata i vari membri hanno esposto valutazioni e idee nuove riguardanti tutto il nuovo cammino , sulle attività sia tecniche che religiose che. inizieranno a settembre. Il C.P.P. esporrà sempre tutto il verbale e si impegnerà con l'aiuto di tutti a concretizzare tali proposte molto costruttive e aiettanti per una nuova e rinnovata vita in parrocchia
Il prossimo incontro è stato fissato per il 18 settembre. Conclusione con la preghiera alle 23.30.

L'incontro ha avuto inizio con un momento di preghiera e di riflessione, per poi passare alla conoscenza dei nuovi membri eletti dalla comunità e quelli proposti come rappresentanti dei vari gruppi parrocchiali. Non erano presenti tre membri eletti e il rappresentante non ancora nominato dei gruppi bar e feste . Sono stati lette le finalità, la natura , la metodologia del CPP dalla dispensa della DIOCESI DI PADOVA "Esercizi di Spiritualità" come anche della bozza diocesana sulla "Parrocchia, strumento di consultazione" . E' stato pure consegnato un terzo libretto sulle conclusione del Sinodo dei giovani . Si è passato poi all'elezione per acclamazione del Vice Presidente del CPP e dei vari membri della Presidenza : PRESIDENTE: DON ANTONIO BRUGNOLO ; VICE PRESIDENTE: LONGHIN CRISTIANO ; SEGRETARI: VERONESE ANGELA E MARZOTTO ILENIA ; CONSIGLIERI: GIOVANNI BISSACCO E FRANCESCA MARINELLO. I vari membri hanno poi votato, con voto scritto e relativo scrutinio, per l'elezione dei componenti del Consiglio di Gestione Economica. In ordine di preferenze ricevute : FRISO SAMUELE - VOLPI ROBERTO - GUERRETTA DANILO - SEREN DANIELA . Il parroco si è riservato di nominare un quinto membro . Si è data poi lettura del bilancio del 2017, che a breve verrà reso pubblico. L'incontro si è concluso con la decisione di ritrovarsi dopo la pausa estiva per programmare il nuovo cammino pastorale e comunitario - Raccomandiamo al Signore tutte queste persone che si sono rese disponibili per il servizio alla parrocchia. Potrete contattarle per chiarimenti, proposte quando volete o invitandole a proporne una discussione in assemblea.